Impianto frenante delle mitiche Giulietta Spider Pininfarina e Sprint Bertone

Tra le macchine storiche più amate nel mondo c’è la mitica Alfa Romeo Giulietta Spider 1300. Grazie a questa collaborazione col designer Pinin Farina ci fu una svolta industriale per entrambi. Nel 1955 si avviò la produzione su larga scala di questo fantastico modello, che comportò una rapida espansione tecnologica degli impianti e l’abbandono delle lavorazioni semi artigianali.

Riscosse un successo di pubblico immediato su tutti i mercati grazie alle brillanti prestazioni e alle forme agili ed eleganti della carrozzeria disegnata da Pininfarina, superando ogni aspettativa raggiunse oltre  27.000 auto vendute in tutto il mondo nell’arco dei 10 anni di produzione compreso il modello Alfa Romeo Giulia motore 1600 cc.

In parallelo nasceva un’altra grande collaborazione di successo sulla stessa base meccanica ma con un altro importante designer quale Nuccio Bertone la mitica Giulietta Sprint 1300.

Parlando di prestazioni una cosa sicuramente importante era l’impianto frenante, composto da:

  1. Serbatoio di alimentazione
  2. Olio freni DOT 3
  3. Pompa freno
  4. Cilindretti idraulici per freni ruote anteriori
  5. Cilindretti idraulici per freni ruote posteriori
  6. Pedale del freno
  7. Interruttore, a pressione idraulica, per fanalini posteriori segnalatori d’arresto vettura
  8. Fanalini posteriori segnalatori d’arresto vettura
  9. Leva freno a mano comando freni posteriori
  10. Leve comando a mano cilindretti freni ruote posteriori
  11. Registri freno a mano
  12. Ceppi freno ruote anteriori
  13. Ceppi freno ruote posteriori
  14. Tamburo freno
  15. Tubi freno flessibili anteriori
  16. Tubo freno flessibile posteriore

Per mantenere un peso contenuto delle masse sospese, importanti per un ottima tenuta di strada,  facevano uso di materiali nobili quali l’alluminio per la costruzione di tre ricambi:
Ganasce frenocilindretto freno e tamburo freni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *